Natura e design: sette stili per portare in casa la tendenza del momento (parte prima)



Il riproporsi delle tendenze natura nell’arredo casa degli ultimi anni mi ha ispirato una suggestione. Dai materiali naturali alle foglie, dai cactus ai fenicotteri rosa, le variazioni stilistiche si susseguono di anno in anno intorno a un tema dominante sempre molto ben orecchiabile: ri-portare la natura nel nostro quotidiano.

Ecco che nella mia mente ha preso forma una storia, in cui ogni nuova interpretazione sembra raccontare una tappa di un percorso di riconciliazione, fatto di tentativi e passi indietro, scossoni, apparenti riequilibri, respingimenti e poi nuovi equilibri. Un percorso che non sarà alieno ad alcuno di noi, di quelli che tutti abbiamo certamente vissuto in una qualche storia d’amore in un qualche momento della nostra vita (“quando esattamente” meglio non indagare).

Un piccolo romanzo rosa diciamo, liberamente tratto dalla mia fervida fantasia in cui ogni riferimento a fatti o cose realmente accaduti avrebbe davvero dell’incredibile ma potrebbe anche riabilitarmi agli occhi del mondo.

Al di là dei gusti personali d’arredo proviamo a seguire questa delirante lettura dello stile “nature”, approfittando per indagare se tra le varie interpretazioni c’è n’è una che fa per noi o meglio ancora combinarle traendo spunto da ognuna di loro dando vita al nostro personalissimo tocco green.

EPISODIO 1: La riconquista

Nessuno al mondo potrebbe negare che negli ultimi duecento anni la natura sia stata un tantino maltrattata: ignorata, trascurata, violata e aggredita; le abbiamo riservato il servizio completo. E’ lei dunque che va riconquistata con gesti credibili che parlino di impegno e vero pentimento. Niente funziona meglio dell’ e(ti)co-chic e allora puntiamo su arredi ecologici, ricicliamo cassette e bancali con idee originali che piano piano diventano un po’ scopiazzate ma che importa se facciamo bene al pianeta.. Vecchi mobili e tessuti riacquistano valore, si diffonde il fai da te, si vestono gli ambienti con colori e materiali naturali.

Credits: Tina Hellberg (via Oraclefox)
Credits: riciclocreativo.com

EPISODIO 2: Ritorno alla campagna

E’ ora di goderci il ritrovato dialogo. Proviamo timidamente a circondarci di una natura rilassante e un po’ retrò. Il country, prima relegato a stile di nicchia per appassionati, riconquista posizioni. Si affacciano scatti con interni da campagna inglese, quadri botanici old style e galoches accanto alla porta, (rigorosamente pulitissime, come se non piovesse mai). Si riscopre lo shabby-chic che in pratica invade ogni magazine e ogni blog sulla materia; con vetrate effetto serra, colori pastello, ritmi lenti, il tè delle cinque.

Credits: Livcorday
Credits: pernillefolcarelli

EPISODIO 3: Convivenza – portare in casa l’ambiente

La natura non ha uno spazio sufficiente nella nostra vita: le città hanno sempre meno spazio da destinare al verde e noi sempre meno tempo per andarlo a cercare. E allora il passo è inevitabile: “vieni a stare da me”. Nasce il concetto della coltivazione indoor: le piante entrano in casa e il mercato offre soluzioni nuove per contenere e mantenere il verde. Giardini verticali, vasi ricavati da ogni possibile oggetto, piante “a testa in giù”. Accogliamo la natura per appagare la nostra coscienza, offriamo un piccolo indennizzo al pianeta per la feroce cementificazione e ogni tanto, quando non ci ascolta nessuno, parliamo con le piante.

Credits: cosmopolitan

Credits: vintagerevivals.com
Credits: lovethispic

 

La parte più avvincente deve ancora arrivare. Riuscite a immaginare il seguito? Cercatelo su Natura e design: sette stili per portare a casa la tendenza del momento (parte seconda)

Emme

 

Leave A Reply

Navigate